Le proposte di Di Cocco sul commercio urbano

 

La sfida per il commercio urbano, in particolare in centro storico, è di realizzare, anche e soprattutto in tempo di crisi, una strategia comune per competere con i poli di offerta extraurbani, grazie a una regia unitaria a favore di tutti i punti vendita rispetto alla pianificazione strategica, all’articolazione dell’offerta dei servizi e alle attività di marketing mix.

L’Amministrazione comunale deve assolutamente avviare, un percorso orientato alla promozione dei Centri commerciali naturali, concentrandosi sul centro storico e sulla circonvallazione per offrire ai cittadini e più in generale ai city users – vecchi e nuovi residenti, turisti, viaggiatori d’affari, chi si reca in città per motivi di servizi pubblici o privati o per lo shopping – una migliore qualità nel rapporto con la città.

 

E’ in questo quadro di riferimento che si deve sviluppare un “Progetto sperimentale di valorizzazione e gestione condivisa del Centro storico della città ”, promosso dal Comune con Camera di commercio, e associazioni, per la valorizzazione commerciale del Centro storico.

I sei obiettivi strategici del Progetto:

Sviluppare la governance dell’area tramite un Tavolo unico

Per la valorizzazione del centro storico occorre definire un piano di intervento condiviso e, in particolare, fare sistema tra i diversi attori che a vario titolo possono contribuire, generando quindi delle relazioni virtuose tra i vari soggetti. L’intervento prevede lo sviluppo di un sistema di governance per la gestione del Progetto sperimentale della Città attraverso la costruzione di un assetto organizzativo pubblico-privato stabile nel tempo.

 

L’intervento si articola in due attività:

– costituzione di un Tavolo unico di coordinamento per la valorizzazione commerciale e gestione condivisa del centro storico. Il Tavolo costituito dai rappresentanti degli Enti sottoscrittori della convenzione potrà essere integrato, di volta in volta da rappresentanti di altri soggetti, pubblici e privati, in base agli argomenti trattati all’ordine del giorno (categorie, ulteriori rappresentanti di associazioni di via, rappresentanti di altri Enti economici, osservatori privilegiati e/o operatori economici… );

– messa a punto di uno studio di fattibilità per la creazione di un nuovo modello di gestione efficace ed efficiente delle politiche di promozione del centro storico al fine di valorizzare il commercio tradizionale ed integrare i diversi operatori stimolando l’evoluzione del sistema d’offerta ed il miglioramento della sua competitività.

Migliorare l’attrattività degli eventi e ottimizzare le sinergie: un Calendario unico

Il progetto intende in particolare:

– garantire maggior efficacia e valorizzazione delle iniziative di animazione del centro storico tramite una programmazione degli eventi, in cui sia valorizzato il coordinamento delle iniziative, si evitino le sovrapposizioni e si migliori la comunicazione. In tal senso si intende definire, condividere e promuovere un Calendario unico degli eventi, così da presentarsi all’esterno in modo coordinato e continuativo, aumentando la notorietà delle iniziative realizzate e riducendo possibili diseconomie di scala;

– continuare a costruire situazioni di attrazione di pubblico con eventi ed animazioni – comprese quelli organizzati dalle Associazioni di Via – volti a favorire una maggiore vivibilità, frequentazione del centro e opportunità di visibilità dell’offerta commerciale. In occasione della programmazione estiva, si ritiene di consolidare iniziative che improntate alla sostenibilità dei negozianti, possa favorire, l’apertura dei negozi fino alle 24.

Sviluppare azioni di comunicazione coordinata e di fidelizzazione attraverso un marchio unitario

Si ritiene pertanto prioritario che il progetto realizzi un insieme di iniziative di comunicazione e di promozione commerciale, progettate in modo integrato per creare una identità comunicativa e promozionale coordinata che esprima, in maniera unitaria, l’offerta commerciale ed il suo posizionamento verso l’utenza, attraverso l’implementazione di azioni che coinvolgano gli attori locali: ideare un marchio unitario e un’immagine coordinata di sistema; realizzare un sistema integrato di comunicazione e promozione anche mediante utilizzo di nuove tecnologie; realizzare campagne di comunicazione; attuare campagne di fidelizzazione e azioni promozionali; progettare una segnaletica e directory identificativi dell’area.

 

 

 

Migliorare l’accoglienza e l’attrattività dell’offerta commerciale

Si intende affrontare il tema della competitività del distretto commerciale, sempre più determinata da un mix di elementi tra i quali la qualità del decoro del contesto urbano, la qualità dell’accoglienza e del servizio offerti, il rapporto qualità-prezzo, le opportunità di confort e svago; essi rappresentano fattori sempre più decisivi per la fidelizzazione.

Gli obiettivi sono: il recupero dei locali sfitti, si pensa ad esempio all’attivazione di temporary store, ad eventuali tamponature per le vetrine ed infine a locazioni a prezzi calmierati; favorire l’avvio di nuove attività di impresa commerciali e artigianali giovanili, si ritiene opportuna la pubblicazione di un terzo bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto per attivare alcune attività in aree specifiche; migliorare la qualità dell’accoglienza dei pubblici esercizi verso il target di famiglie con bambini.

Sensibilizzare gli operatori economici con seminari formativi

Il tema della “conoscenza” è un aspetto decisivo per una moderna imprenditoria. Il progetto vuole pertanto investire nella realizzazione di focus group e seminari formativi dedicati in particolare agli operatori economici, finalizzati allo scambio di buone pratiche, di approfondimento di interventi e progetti realizzati in altri contesti e delle tematiche concernenti l’evoluzione del commercio nei centro storici e dei format, le nuove strategie, l’innovazione e la promozione.

Realizzare un sistema di monitoraggio e diffusione dei risultati

Per consentire una verifica del modello adottato e delle azioni intraprese si prevedono indagini di mercato sulla soddisfazione, le attese ed i comportamenti dei frequentatori e degli operatori economici del centro storico e la verifica della performance dell’attrattività del centro urbano.

Nello specifico si vuole procedere ad una rilevazione sui frequentatori che prevede la somministrazione di questionari e/o la realizzazione di interviste, l’elaborazione dei dati e la presentazione dei risultati dell’indagine; una rilevazione verso gli operatori che prevede anch’essa la somministrazione dei questionari, l’elaborazione del report relativamente alle rilevazioni effettuate e la presentazione dei risultati.

Inoltre, la rilevazione dei flussi pedonali con l’implementazione di un sistema elettronico per il monitoraggio continuativo dei flussi pedonali. Al fine di promuovere e sviluppare il livello qualitativo del centro storico, risulta infatti di fondamentale importanza la capacità di stimare il numero di frequentatori che visitano il centro stabilendo in modo continuativo il trend e i periodi di maggiore e minore afflusso.

 

Gianluca Di Cocco

Candidato al consiglio comunale di Latina

Potrebbero interessarti anche...